Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


l'abbandono
Scritto da sarù
Categoria: Epistolare
Scritto il 09/11/2017, Pubblicato il 09/11/2017, Ultima modifica il 09/11/2017
Codice testo: 911201723421 | Letto 336 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

1/1

se mi chiedono dove vado io rispondo verso casa,se mi chiedono che faccio io rispondo vivo se mi chiedono chi sono i miei genitori io dico non li ho mai conosciuti se mi dicono se sono felice io dico di esserlo se lui lo e',lui chi?Il mio padrone e se mi chiedono qual'e' il dolore piu' forte che io abbia mai provato io dico l'averlo visto allontanare dopo che mi ha lasciato sul bordo della strada.................lui l'uomo,l'animale razionale ed evoluto....eppure ero sicuro che fosse simile a me.........ma quando se ne e' andato per sempre a fari spenti allora ho capito,di avere errato nel pensare che bastasse un colpo di coda,uno struscio sulle sue gambe ,abbiare al mattino quando avevo fame,cosi' gli dimostravo amore ed ero felice..........ma io non sono bastato a distruggere l'impietoso mostro della disumanita' che nascondeva dentro,ancora lo aspetto.......mi accontento di qualche carezza ogni tanto di un bambino che passa e di un pezzo di pane che vola dalle finestre,aspetto quei fari spenti che forse non si illumineranno mai,non mi rassegno all'abbandono rimuovo il dolore che mi ha provocato cercando di sopravvivere alle automobili,alle pietre che mi lanciano addosso ragazzi spiritosi,adesso sono stanco di raccontare cio' che mi appartieneper' non ho imparato ad odiare,si dice che io sia l'amico piu' fedele dell'uomo......dell'uomo si ma non del mostro


Teddy ,pastore tedesco zoppo di un anno






















1/1



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it